28 February 2024 11:06:29
open
c/o careof

Organizzazione non profit per l'arte contemporanea

c/o careof
2011

Giuseppe Fanizza - Spectaculum

Spectatulum

Diretto da Giuseppe Fanizza

[2011] 2013
Versione clip: 54 clips, con e senza audio, 1920x1080, Apple Pro-res, 25fps
Versione intera: 12', con audio, 1920x1080, Apple Pro-res, 25fps

Con "Spectaculum" Giuseppe Fanizza analizza con le immagini il concetto di Spettacolo Nel video Spectaculum interrogandosi sul magnetismo del mezzo televisivo e sulla persistenza del suo potere nell'era del web.

Dall'input etimologico, dunque, Fanizza sceglie di immortalare i volti di tanti ignari spettatori televisivi e le loro reazioni nel momento in cui si accorgono che tra quello che stanno guardando compaiono addirittura delle inquadrature che li ritraggono: propone un’interruzione della programmazione con istanti di visione del sé, dove lo spettatore diventa oggetto del suo stesso sguardo. Da spettatori a protagonisti, i tanti soggetti si ritrovano ad affrontare lo stupore della loro improvvisa apparizione in tv. In un perfetto scambio tra realtà e finzione l'artista riesce a mostrare l'invadenza che il piccolo schermo ha nella realtà.

L'opera è stata prodotta nell'ambito di ArteVisione (edizione pilota 2011), un progetto di Careof e Sky per il sociale.

Un editing di 12 minuti che ne raccoglie una parte è stato trasmesso su Sky Arte nell'agosto 2015 e presentato al festival Lo Schermo dell'Arte 2015 a Firenze

SINOSSI

Spectaculum è un’opera video composta come serie di interferenze della programmazione televisiva. Il progetto nasce da riprese realizzate in luoghi pubblici dove comunità reali e immaginarie sono intente a fissare lo schermo luminoso, che trasmette eventi sportivi su canali Sky. Indagando il flusso percettivo fra spettatore, medium e spettacolo, ovvero fra il soggetto, il mezzo di ripresa e il mezzo di trasmissione dell’immagine, attiva un corto circuito fra la realtà e la rappresentazione. La realtà stessa - in un momento di sfasamento e sospensione - diventa parte del flusso continuo di sollecitazioni in cui l’immagine dello spettatore - il reale - viene ritrasmessa sotto forma di spettacolo - il rappresentato. La realtà è spettacolarizzata.

GIUSEPPE FANIZZA - BIOGRAFIA

Giuseppe Fanizza, (1979, Fasano) lavora principalmente con la fotografia e il video intesi come strumenti di indagine sul territorio, sul paesaggio sociale e sulla memoria topografica. I suoi progetti sono spesso concepiti come articolate ricerche audio-visual condivise con gruppi di lavoroi. Partendo da una meticolosa raccolta di tracce, struttura narrazioni progressivamente più ampie, che superano l’oggetto immediato di indagine e restituiscono una visione di insieme sui temi oggetto della ricerca, dando vita a veri e propri progetti curatoriali basati su archivi aperti alla rete.
Selezione mostre personali. 2014: 817 Selfies, Castello Ducale di Agliè, progetto #CrossHeritage; 2013: Immaginari di Confine, Sede Helvetia Assicurazioni, Milano. 2012: Stanze, On the Move, Festival della Fotografia, Cortona. Selezione mostre collettive. 2015: The Wall. Art face to face with borders, Careof, Milano; Projekt Metropolis, CSW Kronika, Bytom, Poland. 2014: Where is the familiar, GlogauAIR, Berlin; Frammenti d’Italia #3, Palazzo Ducale, Genova. 2013: Habitat Project, Milano&Oltre, Triennale, Milano; 2012: Fight Specific Isola, by Isola Art Center, Frigoriferi Milanesi, Milano.

SCHEDA TECNICA

Spectatulum
Diretto da Giuseppe Fanizza
[2011] 2013
Versione clip: 54 clips, con e senza audio, 1920x1080, Apple Pro-res, 25fps
Versione intera: 12', con audio, 1920x1080, Apple Pro-res, 25fps

Riprese, montaggio e post-produzione: Giuseppe Fanizza
Produzione di Careof e Sky
Producers: Marta Bianchi, Careof e Cristina Fenzi, Sky