15 July 2024 13:19:19
open
c/o careof

Organizzazione non profit per l'arte contemporanea

c/o careof
2016

Riccardo Giacconi - Lo Scherzo

Lo Scherzo
Diretto da Riccardo Giacconi
2016
pro res HD 1920 x 1080 punti, stereo 2 canali, 25'

Attraverso una serie di conversazioni e un montaggio di materiali d’archivio inediti, Giacconi ritrae il cantautore Alberto Camerini, lasciando emergere un racconto ricco di dettagli, variazioni e citazioni che, con grande maestria, rivive insieme al cantautore, in una continua riflessione fra la sua dimensione pubblica di allora e una più privata di adesso.
Evocando alcuni passaggi della carriera di Camerini, che si definisce “cyberclown, arlecchino, burattino”, restituisce la particolarità di uno stile che incrocia pop, punk, folk ed elettronica, ispirato da un lato alla Commedia dell’Arte e alla figura di Giambattista Tiepolo, e dall’altro alle innovazioni tecnologiche e agli inizi dell’informatica.

"Lo Scherzo" è un progetto nato grazie ad ArteVisione (edizione 2016), progetto di Careof e Sky a sostegno del talento creativo.

L'opera è stata presentata al Museo del Novecento in un'esposizione a cura di Chiara Agnello e Iolanda Ratti ed è andata in onda in prima visione su Sky Arte HD.

Varie versioni del progetto sono state esposte a: Fondamenta - New Entries, Artissima art fair, Italia; UNA Galleria, Piacenza, Italia (2019); Moscow International Biennale for Young Art, Mosca, Russia; Mostra internazionale del Nuovo Cinema, Pesaro, Italia (2018); FRAC Champagne-Ardenne, Reims, Francia; Filmmaker Festival, Milano, Italia; Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, Italia (2017); Museo del 900, Milano, Italia (2016).

SINOSSI

Evocando alcuni momenti chiave della sua carriera, il film delinea le peculiarità del suo stile, che unisce pop, punk, folk ed elettronica, ispirandosi da un lato alla Commedia dell'Arte, a Giambattista Tiepolo e al Settecento veneziano, dall'altro alle innovazioni tecnologiche e agli albori dell'era informatica.

La traiettoria di Camerini - che comprende i suoi inizi all'interno dei movimenti della sinistra radicale milanese, la sua affermazione come popstar e il suo brusco declino - è evocata sullo sfondo del cosiddetto riflusso: una generale rassegnazione alla sfera privata e un concomitante disimpegno politico e sociale che ha caratterizzato la transizione dagli anni '70 agli anni '80 in Italia.

RICCARDO GIACCONI - BIOGRAFIA

Riccardo Giacconi ha studiato arti visive presso l’Università IUAV di Venezia. Il suo lavoro è stato presentato in varie esposizioni, fra cui presso Grazer Kunstverein (Graz), ar/ge kunst (Bolzano), MAC (Belfast), WUK Kunsthalle Exnergasse (Vienna), FRAC Champagne-Ardenne (Francia), tranzitdisplay (Praga), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino) e nella International Biennale for Young Art di Mosca. È stato artista in residenza presso Künstlerhaus Büchsenhausen (Innsbruck, Austria), Centre international d’art et du paysage (Vassivière, Francia), Lugar a Dudas (Cali, Colombia), La Box (Bourges, Francia) e MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma. Nel 2016 ha ricevuto il premio di produzione video ArteVisione, a cura di Sky Arte e Careof.
Ha presentato i suoi film in diversi festival, fra cui il New York Film Festival, l’International Film Festival Rotterdam, la Mostra del Cinema di Venezia, Visions du Réel, il Torino Film Festival e il FID Marseille, dove ha vinto il Grand Prix della competizione internazionale nel 2015. Ha co-fondato il festival di ascolto Helicotrema e il laboratorio di narrazione sonora Botafuego.

SCHEDA TECNICA, CAST E CREDITI

Produzione: Marta Bianchi (Careof)
Immagini d’archivio: Alberto Camerini, Silvia Perego
In collaborazione con: Carolina Valencia Caicedo
Suoni: Attila Faravelli
Correzione colore: Andrea Maggiolo (SAE Institute Milano)
Disegno grafico: Giulia Marzin
Riprese realizzate presso: Atelier Carlo Colla e Figli, Musicalia-Museo di Musica Meccanica
Con la partecipazione di: Martina Angelotti, Eugenio Monti Colla, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Ivan Carozzi, Rachele D'Osualdo, Danila Domizi, Guido Giacconi, Guglielmo Giacconi, Valentina Furian, Mario Gorni, Maurizio Grillo, Andrea Maggiolo, Silvia Perego, Enrica Serafini, Caterina Erica Shanta, Franco Severi, Andrea Zaru
Lo scherzo è una produzione Sky Italia, Careof
In collaborazione con SAE Institute, Atelier Carlo Colla e Figli, Musicalia-Museo di Musica Meccanica