Chie Lio + Paola Di Bello

Dal 10.05.1992 al 30.05.1992

Ho realizzato questi lavori facendo impressionare la pellicola fotografica dalla luce emessa dalle lucciole.
Innanzitutto ho raccolto, la notte del 29 Giugno 1988, in una zona non ancora inquinata dalla campagna pavese, a circa 30 km da Milano, 25 lucciole; sistematele in un apposito contenitore rifornito di nutrimento erba, acqua e zucchero le ho trasportate nella camera oscura del mio studio, a Milano.

Quì ho lasciato camminare liberamente le lucciole (non volare: le lucciole volano soltanto nel loro ambiente naturale e in funzione d'accoppiamento) a gruppi di due o tre o più, anche da sole, su pellicole fotografiche 18x24 cm, impressionandone in totale 48.

Il giorno successivo ho proceduto alla liberazione delle lucciole nella loro zona di provenienza e ho sviluppato pellicole.
In seguito ho realizzato una serie di stampe su catra fotografica di 108x144 cm, che riproducono fedelmente l'intera pellicola con un fattore di ingrandimento di 6 volte. Inoltre, ho realizzato 12 parallelepipedi di plexiglas luminosi recanti su ciascuna delle quattro facce, di 18x24 cm, una pellicola diversa.

Paola Di Bello