Arianna Giorgi + Ulisse va al Polo Nord di Gianni Nigro

Dal 11.01.1998 al 31.01.1998

Queste strane forme ricordano uccelli la cui figura si trascina dietro parte del paesaggio: il seme che beccano, la foglia che spostano, il ramo su cui posano, la grande montagna di giungla che li accoglie.

Figure selvatiche come gli ornamenti degli indios, bizzarre e posticce come tutto il repertorio rituale e carnevalesco, ibride come la vegetazione, la fauna, la gente.

Un saluto al Brasile:  questo paese pesante ed intricato sembra sostenuto da una certa levità.

Ho cercato di cogliere questa levità o forse é stata lei ad invischiarsi nel mio lavoro con i colori e i frutti tropicali mentre pensavo ai beffardi leoncini di Aleijadinho ad Ouro Preto, agli ottagoni di Nossa Senhora da Gloria o anche alla briosa catena di casette carioca del Centro.

In verità tutte queste sono immagini isolate. l’unità del ricordo  rischia di sfuggire ma lascia il posto a frammenti di intensità.

Ci sono anche alcune fotografie che illustrano il lavoro di persone con le quali a Rio de Janeiro ho scambiato qualche idea attorno all’arte. Mi piace salutarle con una loro presenza nel contesto di una mostra, questa mia, che si è delineata anche grazie ad un episodio, il viaggio in Brasile, di cui pure fanno parte.

Arianna Giorgi
Gennaio 1998

Nella saletta video Careof presenta: Ulisse va al Polo Nord..., di Gianni Nigro
VHS - PAL 22’Film - VHS - PAL 10’m - VHS - PAL 10’