Franco Vaccari • Fuori schema

A CURA DI
Claudia Zanfi

IN COLLABORAZIONE CON
Neue Galerie Graz, am Landsmuseum Joanneum

Dal 01.12.2001 al 06.01.2002

Per la prima volta nella storia dell’autore viene proposta una rassegna che raccoglie l’intera produzione cinematografica e video, dal 1966 ad oggi, grazie al prezioso intervento della videoteca Careof di Milano.
Franco Vaccari, artista di notevole spessore, precursore del rinnovamento del linguaggio artistico, é attivo sin dalla metà degli anni ‘60, portando avanti, con grande coerenza, un'opera che risulta oggi in straordinaria consonanza con alcune tendenze delle più recenti generazioni, le quali riconoscono la pregnanza del suo apporto e l'influenza delle sue ricerche.

Franco Vaccari é stato il primo autore a elaborare il concetto di "esposizione in tempo reale" e di "inconscio tecnologico", indagati dal punto di vista pratico e teorico. Tra i primi in Italia a ideare installazioni con l’uso del video. Il primo a teorizzare i suoi stessi pensieri attraverso testi monografici. Il primo a presentare un progetto web coordinato con altri 200 artisti.
Saranno presentati materiali video inediti, alcuni dei quali ritenuti dispersi, qui recuperati, restaurati e proposti al pubblico italiano per la prima volta dalla loro realizzazione; la rassegna parte dai primi lavori in pellicola del 1966, alle più recenti sperimentazioni in video del 2000.
Si tratta quindi di un’occasione unica, la possibilità di confrontarsi con il percorso di un artista che, benché apprezzato dalla critica, e pur partecipando per ben quattro volte alla Biennale di Venezia (1972, 1980, 1993 con sala personale, e nel 1995 in una collettiva) resta tuttora molto da indagare.
Per l'occasione verrà prodotto un libro, progettato dall'autore (si ricorda qui che Vaccari ha partecipato, tra l’altro, alle principali manifestazioni sulla poesia visiva e sul libro d’artista). Il libro raccoglie testi di vari autori; scritti inediti dell'artista stesso; una dettagliata filmografia e approfonditi apparati bio-bibliografici.

E' inoltre prevista una giornata di incontri presso lo spazio Viafarini, coordinata da Gabi Scardi: si tratta di una tavola rotonda dell'autore rivolta ad un limitato numero di giovani artisti e a figure del mondo dell'arte, con presentazione delle opere.

La rassegna verrà inoltre proposta presso altri istituti tra cui la Galleria Civica di Modena e il Museo Laboratorio dell'Università La Sapienza di Roma.