Des yeux + Shomer Isaia 21

A CURA DI
Anna Daneri

Dal 01.03.2005 al 19.03.2005

Hanno chiuso gli occhi, per paura di non vedere con gli occhi (Matteo 13,14)

Il 1 marzo alle ore 18,30 Careof inaugura la prima mostra personale milanese di Giovanni De Francesco

Des yeux è una riflessione sul portato di ‘verità’ delle immagini, sul senso possibile che assume la cecità, se intesa come condizione di illuminazione, di rivelazione. Un percorso circolare attorno al tema della visione, che si snoda in quattro serie di lavori che vanno dal disegno al video, dalla fotografia al ricamo.

Nello spazio video sarà presentato SHOMÈR, ISAIA 21 di LUCA SANTIAGO
(voce recitante: Giovanni Lindo Ferretti)
 

Bio

Giovanni De Francesco è nato a Bergamo nel 1976. Vive e lavora a Milano. Con lo pseudonimo SUB ha partecipato a: Ultime Notizie, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, 1997 (a cura di A. Daneri e E. De Pascale);Giramondo, Galleria Luisa delle Piane (1998);Elogio dell’Ombra, Ateneo di Scienze Lettere e Arti di Bergamo, 2000; In Quota, Passo della Manina Vilminore di Scalve, 2003.
Nel 2003 ha realizzato la personale  -: ), ARS Immagini e Testi (Bergamo) e nel 2004 è stato invitato con un  progetto di affissione pubblica all’iniziativa Talk to the City (a cura di Careof). Collabora con il Teatro dell’Elfo di Milano per creazione di ‘sculture di scena’ per La Tempesta (regia di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, in sena da aprile 2005). Dal 2004 collabora con la designer Betony Vernon al progetto Paradise Found. Una sua mostra personale è prevista al Salon Paradise Found di Parigi nella primavera 2005).