xCoAx 2019 • Computazione, Comunicazione, Estetica e X

A CURA DI
Mario Verdicchio

ORGANIZZAZIONE DI
Miguel Carvalhais, Luísa Ribas, André Rangel, Luís Pinto Nunes, Jason Reizner

IN COLLABORAZIONE CON
Università degli Studi di Bergamo, Universidade do Porto, Universidade de Lisboa

SUPPORTO TECNICO
iDRESD - Politecnico di Milano
_

dal 3.07.2019 al 5.07. 2019

Opening 3.07.2019 ore 18.00 Black Box + White Cube,Fabbrica del Vapore
in mostra 4 - 5.07.2019 dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Performance 4.07.2019 ore 21.30 Sala delle Colonne, Fabbrica del Vapore

I prossimi 3, 4 e 5 luglio Careof e Fabbrica del Vapore ospitano xCoAx, evento multidisciplinare e internazionale promosso dall’Università degli Studi di Bergamo che verte sull’informatica, sulla comunicazione, sull’arte e sul misterioso fattore “X” che le collega.

Il carattere trans-disciplinare dell’iniziativa nasce dall’attività di un gruppo di ricercatori e artisti provenienti da diverse università, tra cui, oltre a quella di Bergamo, troviamo le Università di Porto e di Lisbona in Portogallo, e la Bauhaus di Weimar in Germania.
L’incrocio tra tecnologia e arte – anch’esso una possibile interpretazione della “X” del nome dell’iniziativa – si riflette anche nelle più recenti evoluzioni in campo artistico: un numero sempre crescente di lavori creativi e culturali si avvale del supporto di strumenti di stampo informatico.

La prima edizione di xCoAx si è svolta nel 2013 a Bergamo, presso i chiostri di Sant’Agostino, dove si è creato un ambiente molto stimolante in cui il contrasto tra l’antico degli edifici e il nuovo delle tecnologie ha fatto da sfondo alla nascita di un progetto culturale internazionale che si è poi trasferito a Porto (Portogallo) nel 2014, a Glasgow (Scozia) nel 2015, di nuovo a Bergamo nel 2016, a Lisbona (Portogallo) nel 2017, e a Madrid (Spagna) nel 2018.
Per l’edizione 2019 xCoAx arriva a Milano con il supporto tecnico del Politecnico di Milano e, come oramai tradizione, l’incontro tra estetica e tecnologia sarà affiancato da una collezione di lavori artistici, meritevoli di essere esposti al pubblico in uno spazio a loro familiare.

Gli spazi di Careof e della Fabbrica del Vapore fungeranno così da cornice all’evento, ospitando una conferenza riservata ai delegati iscritti al programma (4 e 5 luglio), mentre giovedì 4 luglio la Sala delle Colonne accoglierà una serata in cui saranno presentate diverse performance ideate ed eseguite dai partecipanti al progetto, giocate sull’interazione tra strumenti musicali più tradizionali e la grafica e la rielaborazione digitale tipiche dei computer.

La conferenza consta di 6 sessioni di comunicazioni su svariati temi tra cui l’estetica, la creatività, l’intelligenza artificiale, la digitalizzazione, da parte di ricercatori universitari e artisti multimediali di tutto il mondo.

Alcuni dei delegati porteranno a xCoAx dei loro lavori artistici che saranno allestiti negli spazi di Fabbrica del Vapore. Si tratta di opere molto variegate, ma con l’informatica come comune denominatore tecnologico: si spazia da proiezioni di video e di laser a installazioni acustiche e artefatti con cui i visitatori possono interagire direttamente o tramite il loro smartphone.

consulta il programma di xCoAx 2019