28 February 2024 10:29:21
open
c/o careof

Organizzazione non profit per l'arte contemporanea

c/o careof
2018

Martina Melilli - MUM I'M SORRY

MUM I'M SORRY
Diretto da Martina Melilli
2017 - 2018
pro res HD 1920x1080 punti, stereo, 48kHz

Mum, I’m sorry", a cura di Chiara Agnello,  è un progetto di grande sensibilità sul fenomeno migratorio. Nato dal dialogo fra Martina Melilli e alcuni migranti sopravvissuti al lungo viaggio verso nuove terre, si arricchisce nel confronto con il lavoro della dottoressa Cristina Cattaneo, anatomopatologa e antropologa forense. Con uno sguardo ravvicinato, scandaglia dettagli di storie e di affetti, quel che resta di cose appartenute a corpi senza vita, pochi frammenti di oggetti scelti come essenziali, come “casa” da portare in un viaggio senza ritorno. Orologi, anelli, foto, pezzi di carta e numeri annotati suggeriscono un vissuto e speranze di nuove prospettive.

"Mum I'm Sorry" di Martina Melilli è stato prodotto nell'ambito di ArteVisione 2017, progetto di Careof in collaborazione con Sky Arte, è parte della sezione Bright Future dell' International Film Festival Rotterdam - IFFR!

L’opera prodotta, trasmessa in onda in prima visione su Sky Arte HD, è stata presentata presso i Musei partner del progetto: MADRE di Napoli, MAXXI di Roma, Mart di Trento e Rovereto e Museo d'arte contemporanea Villa Croce di Genova.

L'opera è stata inoltre presentata al PAC di Milano dal 28 marzo al 10 giugno 2018 in occasione della mostra personale di Teresa Margolles YA BASTA HIJOS DE PUTA, a cura di Diego Sileo, ed è la vincitrice di VISIO 2018 (Firenze).

Lo Schermo dell'Arte Film Festival, firenze, 2018acquistato dal Museo del 900, MilanoVISIO 2018, Le Murate Art Project, Firenze, 2018PAC, Project Room, Milano, 2018IFFR, Rotterdam, 2019

 

SINOSSI

MUM, I’M SORRY è un film nato dal dialogo con migranti sopravvissuti al lungo viaggio
e con la dott.ssa Cristina Cattaneo, medico legale e antropologa forense. È uno sguardo
ravvicinato su dettagli di storie e di affetti appartenuti a corpi senza vita. Sono gli
oggetti scelti come essenziali, come “casa” da portare in un viaggio senza ritorno, sono
le foto, i pezzi di carta con annotati i numeri di telefono a parlare di un vissuto e a
suggerire speranze di nuove prospettive.

MARTINA MELILLI - BIOGRAFIA

Piove di Sacco [1987]
Martina Melilli è un’artista visiva e filmmaker. Ha conseguito la laurea specialistica in Arti visive allo IUAV di Venezia e approfondito gli studi in Cinema Documentario e Sperimentale alla LUCA School of Arts di Bruxelles. La sua ricerca, connotata da un approccio antropologico e documentario, indaga la rappresentazione dell’immaginario individuale e collettivo legato alla memoria, alla Storia e alla realtà; la relazione tra l’individuo e lo spazio che lo circonda, il movimento attraverso questo spazio e il senso di appartenenza; la connessione e il confronto tra l’intimo e l’universale.
La collaborazione e il collettivo sono le forme di lavoro che referisce, avvalendosi del supporto e dell’apporto di esperti del tema che di volta in volta affronta. Gli archivi e le collezioni sono per l’artista fonte d’ispirazione, materiale di lavoro e sperimentazione.
È la vincitrice dell’edizione 2017 di ArteVisione, progetto a sostegno dei giovani artisti a cura di Sky Academy e Careof.
Sta attualmente lavorando al suo primo documentario di creazione: prodotto da Stefilm International, ZDF/ARTE, RaiCinema è stato riconosciuto di interesse culturale e ha ricevuto il sostegno del MiBACT. Ha inoltre ricevuto una borsa di sviluppo dal Premio Solinas.MUM, I’M SORRY è un film nato dal dialogo con migranti sopravvissuti al lungo viaggio
e con la dott.ssa Cristina Cattaneo, medico legale e antropologa forense. È uno sguardo
ravvicinato su dettagli di storie e di affetti appartenuti a corpi senza vita. Sono gli
oggetti scelti come essenziali, come “casa” da portare in un viaggio senza ritorno, sono
le foto, i pezzi di carta con annotati i numeri di telefono a parlare di un vissuto e a
suggerire speranze di nuove prospettive.

SCHEDA TECNICA

MUM I'M SORRY
Diretto da Martina Melilli
2017 - 2018
pro res HD 1920x1080 punti, stereo, 48kHz

da un’idea di: Martina Melilli e Lidia Savioli
Produzione: Marta Bianchi (Careof)
Fotografia: Stefania Bona
Operatori aggiunti: Valeria Cozzarini, Atej Tutta
Montaggio: Irene Dionisio
Presa diretta e sound design: Matteo Valeri
Correzione colore e titoli: Emanuele Segre